Blog

Il campo di Mauthausen

Posted by:

Il campo di Mauthausen

… baracche e filo spinato… filo spinato e baracche… ma soprattutto una scalinata tremenda, ripida, giù fino alla cava di marmo, d’inverno ghiacciata, da percorrere con zoccoli malconci e blocchi di pietra da trenta chili sulla schiena…
Oltre al gas e alle iniezioni, alla fame e alle botte, al freddo e alle malattie qui si sperimentò e utilizzò il lavoro per uccidere; lavoro durissimo, senza tregua e senza scampo, portato oltre ogni possibile resistenza umana, letale.
Piscina e campo da calcio, a pochi metri dalla baracca dove morivano i malati, allietavano il riposo di aguzzini e familiari.
Il 5 maggio 1945 tutto ciò finalmente ha termine, e nella primavera del 1949 il luogo di commemorazione diventa ufficialmente “Monumento pubblico di Mauthausen”

0