Blog

Il museo del deportato di Carpi

Posted by:

Il museo del deportato di Carpi

– Un’ idea è un’ idea e nessuno la rompe. (Luigi, Italia)
– Il passato lo sai, il presente pure, il futuro non ce I’ ho, non me I’hanno lasciato. (Asika, Bulgaria)
– Le porte si aprono. Eccoli. Sono vestiti di nero. Sulle mani sporche portano guanti bianchi. (Esther, Polonia)
– E’ terribile morire a ventidue anni. Come avrei voluto vivere! (Pasa, URSS)
– Non crediate che finirà così. Sarete chiamati a rendere i conti. Quel giorno non è più lontano, e allora guai a voi. Ma non voglio essere io il vostro giudice. (Adolph, Lussemburgo)

– Contro l’idea della violenza, la violenza dell’idea. (Franz, Austria)

0