Blog

Stolpersteine, pietre d’inciampo

Posted by:

Stolpersteine, pietre d’inciampo

Un inciampo non fisico, perchè le pietre sono inserite nella pavimentazione del marciapiede, ma visivo e mentale, per ricordare ogni giorno al passante distratto la tragedia della deportazione attraverso l’incisione di un nome, di una data di nascita e di morte, del luogo di detenzione.
Grazie all’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demnig dal 1995 sono state posate in molti paesi europei (compresa l’Italia) oltre 20.000 piccole targhe di ottone, per restituire nome e memoria a chi è stato spazzato via senza colpa, derubato della propria umanità, catalogato con un numero, smaltito come un rifiuto.
Per ricordare che in quella casa, dietro quel portone, viveva in pace uno di noi.

0