(in alto a sinistra per cambiare la galleria di immagini; in basso a destra per scorrere le foto e per passare alla modalità schermo intero)

In viaggio per Ostrava

[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_449-in-viaggio-per-ostrava.jpg]170
Ripartiamo per Ostrava, l’ultima tappa in Repubblica Ceca. La tappa di un centinaio di km non dovrebbe essere eccessivamente dura fatta eccezione per salite impegnative nei primi trenta km. Paesaggi solitari, distensivi, un po’ fuori dal mondo.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_450-in-viaggio-per-ostrava.jpg]170
Eccoci sulle salite che ci aspettavamo. Effettivamente abbastanza impegnative e poi la stanchezza dei giorni scorsi inizia a farsi sentire.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_451-in-viaggio-per-ostrava.jpg]130
Anche Massimo arriva in cima alla salita abbastanza provato. Reclamerà una pausa ma lo “convinceremo” a resistere ancora un po’ per cercare di portarci avanti il più possibile.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_452-in-viaggio-per-ostrava.jpg]110
I paesaggi si susseguono molto belli, con scarsissimo traffico e moltissima pace. Silenzi.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_453-in-viaggio-per-ostrava.jpg]100
In realtà dopo il picco iniziale proseguono le salitelle anche se non con pendenze molto dure. Però il saliscendi continuo non dà tregua.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_454-in-viaggio-per-ostrava.jpg]100
Massimo resiste ma continua a reclamare una tregua a gran voce. “Tranquillo Max, al prossimo paese ci fermiamo, promesso!” 🙂
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_455-in-viaggio-per-ostrava.jpg]100
“L’ultimo sforzo e poi ci fermiamo a riposare, questa volta per davvero!”
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_457-in-viaggio-per-ostrava.jpg]90
Campi coltivati e pascoli, e pochissimi centri abitati.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_459-in-viaggio-per-ostrava.jpg]100
Finalmente è arrivato il momento della prima sosta. Una stazione di servizio, l’ideale per fare rifornimento. Le prime parole di Massimo sceso dalla bicicletta sono irripetibili.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_459a-in-viaggio-per-ostrava.jpg]100
…ma è sufficiente reintegrare un po’ di carboidrati e si riparte come e più di prima… forse…
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_459b-in-viaggio-per-ostrava.jpg]100
Seconda fermata. Panino e coca-cola. Siamo abbastanza cotti.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/in-viaggio-per-ostrava/thumbs/thumbs_460-in-viaggio-per-ostrava.jpg]100
Bellissima foto che rende benissimo il paesaggio della zona. Ultimi km prima dell’arrivo a Ostrava.

Ostrava e Mr. Elias

[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_461-ostrava.jpg]60
Eccoci ad Ostrava, la terza città della Repubblica Ceca.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_462-ostrava.jpg]40
Il primo impatto non è positivissimo, non sembra una città accogliente né interessante da visitare.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_463-ostrava.jpg]20
Max e Manu indicano che abbiamo concluso felicemente anche la nona tappa, davanti all’Hotel Maria, ottima sistemazione per la notte.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_464-ostrava.jpg]20
Dopo l’irrinunciabile doccia per togliersi le scorie del viaggio ci dirigiamo verso il centro della città. In fase di avvicinamento solo vialoni con palazzoni, anche abbastanza squallidi.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_465-ostrava.jpg]40
Ecco Via Stodolnì, la via principale del centro di Ostrava. Purtroppo la sensazione iniziale è più che confermata, anche il centro è molto deludente. Al di là del fatto che non c’è nulla, se non alcuni locali, è proprio l’atmosfera generale che non piace. L’impressione è che ci sia anche molta gente in giro che trova nel bere uno dei pochi divertimenti. Assistiamo a litigi molto accesi per strada.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_466-ostrava.jpg]30
Non c’è nulla da visitare perché trattasi di città industriale, legata in passato alle acciarie e allo sfruttamento delle ricchissime miniere di carbone. Non ci resta che entrare in un locale ed adeguarci.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_467-ostrava.jpg]40
Salviamo qualcosa anche di Ostrava? Si dai, il ristorante per la cena è pregevole. L’interno è un pò kitsch ma pulito ed il personale si è subito fatto in quattro per liberarci un tavolo, trovare un menù in Italiano e metterci a nostro agio. Il menù copre dai piatti tipici Cechi ai piatti caratteristici del locale.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_468-ostrava.jpg]30
Noi abbiamo optato per il trio di carni da cuocere autonomamente su una piastra incandescente. I piatti richiamano la cucina italiana ed anche il personale sbiascica qualche parola in italiano. Le porzioni sono abbondanti e i prezzi contenuti.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_469-ostrava.jpg]30
Eccoci finalmente all’incontro con Mr. Elias, con cui riusciamo a dialogare grazie alla traduzione Ceco-Inglese di Zdenek, Responsabile delle relazioni esterne e stranieri del Comune di Ostrava
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_469a-ostrava.jpg]30
Mr. Elias si è dimostrato davvero interessante, ci ha raccontato volentieri la sua storia e si è fatto registrare e filmare di buon grado.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_469c-ostrava.jpg]40
Nonostante siano passati tantissimi anni, la partecipazione con cui racconta la sua terribile esperienza farebbe pensare che siano passati pochissimi mesi. I ricordi restano stampati a fuoco nella mente quando si riferiscono a fatti che hanno stampato a fuoco la carne.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_470-ostrava.jpg]30
Mr. Elias, che per incontrarci è venuto direttamente nel nostro Hotel nonostante la non più giovane età, ha dimostrato anche grande simpatia e affabilità.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_470a-ostrava.jpg]50
Immortalato qui il momento di consegna della nostra maglietta. L’atto della consegna rivela un tatuaggio sull’avambraccio sinistro: è quello marchiato ad Auschwitz, indelebile, come indelebili sono i ricordi di quanto vissuto là.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/ostrava/thumbs/thumbs_471-ostrava.jpg]40
Le tue parole diventeranno un piccolo video e la tua voce resterà udibile, per chi la vorrà ascoltare, anche quando tu non potrai più farlo di persona. Grazie Mr. Elias !