(in alto a sinistra per cambiare la galleria di immagini; in basso a destra per scorrere le foto e per passare alla modalità schermo intero)

Il campo di Fossoli

[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_01-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]420
L’ingresso al campo, a pochi km da Carpi
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_02-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]380
Un mazzo di fiori all’ingresso è un piccolo tributo a chi è passato di qui e non è più tornato a casa
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_03-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]370
L’erba e gli alberi si sono impadroniti del campo, ma non era così quando il campo era in funzione; tutto era tetro e grigio, senza un filo d’erba
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_04-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]300
Una baracca
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_05-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]280
Purtroppo il campo versa in uno stato di abbandono, ecco l’unica baracca che è stata restaurata
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_07-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]330
Per il resto domina l’incuria, come sempre in Italia mancano i soldi
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_09-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]280
La piazzetta delle adunanze, oggi ricoperta da un prato
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_10-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]300
Massimo filma una baracca, all’interno un cumulo di macerie
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_11-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]260
La vegetazione si è impossessata di quasi tutti gli edifici, rendendoli anche pericolosi, pericolanti
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_12-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]230
Il cartello “vietato l’accesso” indica lo stato di pericolo e di abbandono del campo
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_14-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]260
Un simbolo: la vita intrappolata dai muri della baracca cerca la libertà
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_15-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]240
Fuori dal campo una campagna verde e rigogliosa che per moltissimi è stata solo un miraggio quotidiano
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_16-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]220
Un prato di fiori bellissimi indica che siamo al di fuori del campo
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-campo-di-fossoli/thumbs/thumbs_18-vedute-del-campo-di-fossoli.jpg]210
Nonostante lo stato di degrado, molte scolaresche vengono accompagnate qui a vedere e a riflettere, grazie ad insegnanti illuminati; bisogna mantenere viva la memoria….

Il museo del deportato di Carpi

[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_19-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]90
Il Palazzo dei Pio, nella piazza principale di Carpi, che ospita il museo
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_20-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]130
Il cortile delle stele, che mostra sedici alte stele in cemento armato con incisi i nomi dei luoghi dello sterminio della seconda guerra mondiale
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_23-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]100
Parole da non dimenticare mai
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_25-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
Cumuli di ceneri umane
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_26-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]120
Teli, Albania
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_27-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]100
Sawa, Urss
Giordano, Italia
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_29-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]90
Una carta d’identità accanto a strumenti di tortura… ma questo è un uomo?
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_30-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]180
Milan, Jugoslavia
Istvan, Ungheria
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_31-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
Ciò che resta di un prigioniero politico: un triangolo di stoffa rossa che lo marchia e un numero che lo priva di un’identità
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_34-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]180
Splendido tributo di Picasso ai deportati
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_36-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]130
Odoardo Focherini, Carpi. Dopo aver salvato oltre cento ebrei è stato scoperto ed arrestato; è poi morto nel campo di concentramento di Hersbruck.
Medaglia d’oro al Merito civile della Repubblica Italiana, iscritto all’Albo dei Giusti tra le Nazioni a Yad Vashem per la sua opera a favore degli ebrei durante l’Olocausto
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_38-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]90
Jovanka, Jugoslavia
Mordechaj, Polonia
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_39-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Sembrano innocenti biglietti da visita, ma sono sentenze di condanna a morte
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_45-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Vanio, Bulgaria
Emil, Danimarca
Franzl, Austria
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_46-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Arne, Norvegia
Alfred, Germania
Roger, Francia
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_47-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Tatarov, Bulgaria
Henri, Belgio
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_49-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
Ignota, Polonia
Henricus, Olanda
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_50-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Asika, Bulgaria
Marguerite Belgio
Giatrakos, Grecia
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_52-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]100
opera di Guttuso
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_53-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
Esther, Polonia
Franz, Austria
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_54-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
Lars, Danimarca
Ioakim, Grecia
Lida, Cecoslovacchia
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_56-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
Graffito di Corrado Cagli che raffigura la morte che avanza vista dai prigionieri. Sono rappresentati i reticolati del filo spinato, deportati scarni e senza alcuna identità che si trascinano faticosamente e a terra deportati morti che hanno finalmente finito di soffrire.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_57-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]60
Pasa, Urss
Ary, Olanda
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_58-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]60
Rudi, Austria
Atanas, Bulgaria
Antonio, Italia
Olga, Romania
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_59-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
Christian, Danimarca
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_61-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
La poesia e il disegno di un bimbo, ucciso a 14 anni
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_62-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Bambini……
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_63-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Anton, Bulgaria
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_64-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]90
Ritrovamenti dai campi
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_65-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]110
Anka, Jugoslavia
Adolph, Lussemburgo
Pol, Belgio
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_67-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]80
La sala dei nomi
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_68-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]60
Graffiti con i nomi di oltre tredici mila italiani morti nei campi di concentramento europei
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/il-museo-del-deportato-di-carpi/thumbs/thumbs_22-il-museo-del-deportato-di-carpi.jpg]70
Il più agghiacciante in primo piano, ma tantissimi altri…. Molti nemmeno mai sentiti nominare… incredibile quanti siano stati….

L’ex lager di Bolzano

[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_70-lex-lager-di-bolzano.jpg]40
L’inizio del percorso che si snoda lungo il muro dell’ex-lager, praticamente tutto quello che è rimasto del vecchio campo di transito. Strano che buona parte della popolazione bolzanina di oggi non conosca né il luogo né la sua triste storia
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_71-lex-lager-di-bolzano.jpg]50
I lavori di restauro, per conservare i luoghi della memoria
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_72-lex-lager-di-bolzano.jpg]50
Pagine del diario di Vittorio Duca, scritto nel lager di Bolzano dal 22 ottobre 1944 al 30 gennaio 1945. Dopo il trasferimento al campo di Mauthausen, morirà nel campo di Gusen il 14 marzo 1945 all’età di 22 anni.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_73-lex-lager-di-bolzano.jpg]70
Immagini dell’epoca del lager
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_75-lex-lager-di-bolzano.jpg]60
Il muro restaurato, con all’interno alcuni edifici del nuovo quartiere residenziale
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_77-lex-lager-di-bolzano.jpg]40
Il campo di concentramento, immagini d’epoca
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_78-lex-lager-di-bolzano.jpg]30
Con la smobilitazione del campo di Fossoli (causata dall’avanzata da sud degli alleati e dai successi della resistenza partigiana) venne scelta Bolzano per ospitare l’intera struttura gerarchica e amministrativa del lager, e per trasferirvi i prigionieri. Nella scelta del luogo giocò un ruolo importante la vicinanza della ferrovia
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_79-lex-lager-di-bolzano.jpg]20
Il numero di matricola più alto di cui si ha traccia è 11.116 (naturalmente i tedeschi distrussero quanto più poterono prima di abbandonare il campo). All’interno oppositori politici, zingari, ebrei, disertori, militari…..
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_80-lex-lager-di-bolzano.jpg]20
Michael Seifert: questo il nome della più feroce guardia del campo, condannato all’ergastolo dopo il suo rintracciamento in Canada. Torture, esecuzioni e omicidi erano all’ordine del giorno
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_81-lex-lager-di-bolzano.jpg]10
Nel dopoguerra le baracche furono utilizzate per accogliere rimpatriati, profughi e senzatetto. Negli anni sessanta furono abbattute per far posto a nuovi edifici residenziali. A imperitura memoria rimane solo il muro restaurato.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_83-lex-lager-di-bolzano.jpg]20
Continuiamo il percorso intorno al campo, due corone onorano la memoria di chi ha perso la vita in questo posto.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_84-lex-lager-di-bolzano.jpg]20
Divise da lavoro e segni di riconoscimento: colori e numeri per spersonalizzare il più possibile i prigionieri
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_86-lex-lager-di-bolzano.jpg]20
Due piccoli pilastri segnano il luogo dove c’era l’ingresso principale al campo
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_87-lex-lager-di-bolzano.jpg]30
Il percorso prosegue all’interno. Strano pensare che si possa vivere in un posto così carico di storia nefasta.
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_88-lex-lager-di-bolzano.jpg]30
L’interno del campo, oggi parcheggio per i residenti
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_89-lex-lager-di-bolzano.jpg]30
Oggi la vita scorre normale dove una volta la vita non scorreva affatto
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_91-lex-lager-di-bolzano.jpg]30
E’ giusto così; la vita oggi ha preso il posto della morte di ieri… purché non se ne smarrisca il ricordo…
[img src=http://www.theworldonwheels.net/wp-content/flagallery/lex-lager-di-bolzano/thumbs/thumbs_92-lex-lager-di-bolzano.jpg]30
Uno squarcio a testimoniare del muro dell’ex-lager. Uno squarcio non solo fisico.